Ho capito
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. È possibile che altri siti, linkati dal nostro, utilizzino i cookie. Se continui nella navigazione, o se chiudi questo banner, accetti il loro utilizzo. Maggiori info
Approfondimenti

Revisione dei bilanci, ci sarà un principio separato per le imprese meno complesse

a cura della Redazione del sito www.press-magazine.it

Dicembre 2020

Pubblicato sul sito www.press-magazine.it in data 22 dicembre 2020.

* * *

Con un comunicato del 15 dicembre 2020 l'Auditing and Assurance Standards Board (IAASB), il comitato dell'International Federation of Accountants (IFAC) preposto alla elaborazione dei principi di revisione internazionali, ha formalmente definito il piano d'azione che porterà alla pubblicazione di un principio di revisione separato e distinto da utilizzare per la revisione dei bilanci delle imprese meno complesse. La bozza per consultazione del nuovo testo sarà approvata entro il giugno 2021. Secondo il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Massimo Miani, «si tratta di un cambio di rotta epocale, particolarmente adeguato ad un contesto nazionale come il nostro caratterizzato, nella maggior parte dei casi, da una revisione legale che riguarda imprese di dimensioni minori». «Un esito estremamente positivo – conclude Miani – per un progetto che il Consiglio nazionale ha sostenuto con forza e convinzione sin dal principio».

Lo IAASB anticipa alcuni concetti strutturali del nuovo principio di revisione che seguirà innanzitutto l'impostazione "principle-based" tipica dei principi di revisione ISA e non solo, e adotterà l'approccio basato sulla valutazione preliminare dei rischi. Quello relativo alle "imprese meno complesse" sarà un principio "stand-alone", che conterrà tutte le regole rilevanti per la revisione di un'impresa meno complessa. La decisione finale su quale tipologia di revisione sarà possibile l'utilizzo del nuovo principio (e su quali no) sarà rimessa alle autorità nazionali competenti nei singoli Stati.

«Come Consiglio nazionale dei commercialisti», spiega il Consigliere nazionale delegato alla Revisione legale, Raffaele Marcello «avevamo adottato in questi anni la definizione convenzionale di "nano-imprese", alla cui revisione del bilancio abbiamo dedicato ampia disamina nel documento "La revisione legale nelle 'nano-imprese' – Riflessi e strumenti operativi" pubblicato nel gennaio 2020». «In questi mesi», aggiunge Marcello, «pur avendo accolto positivamente gli interventi normativi che hanno ampliato la platea di società soggette all'obbligo della revisione del bilancio, abbiamo contestualmente espresso forte preoccupazione nei confronti della eccessiva complessità e difficoltà di svolgere gli incarichi di revisione legale in contesti aziendali di dimensioni minori o nelle "nano-imprese" seguendo gli stessi standard professionali di riferimento elaborati per la revisione delle quotate e negli altri Enti di interesse pubblico. A questa preoccupazione porrà finalmente rimedio il progetto dello IAASB».

«L'annuncio dello IAASB», commenta il Consigliere nazionale dei commercialisti delegato all'Internazionale, Alessandro Solidoro, «arriva al termine di un percorso in atto da alcuni anni. Già nel settembre 2019 lo IAASB aveva indetto una consultazione globale sulla revisione delle realtà "meno complesse". In quella circostanza avevamo espresso la nostra chiara preferenza per l'elaborazione di un set separato di principi specifici per le imprese di minore complessità. Il comunicato dello IAASB va dunque nella direzione da noi auspicata. Ora – conclude Solidoro – continueremo a seguire attentamente il progetto fino alla sua tappa finale. Un progetto importantissimo per le evidenti ricadute che esso ha sull'attività professionale di tanti nostri colleghi».


Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Potrebbero interessarti anche: